La parola Sipjin deriva dal pensiero cosidetto ‚Äú10 longevity‚ÄĚ, regola spirituale riguardante i valori numerici secondo la quale il numero dieci rappresenta una figura numerica simbolica dell’evoluzione infinita.Dieci √®, infatti,¬† il valore alla base di cifre pi√Ļ elevate come cento, mille. Proprio per tali motivazioni esso √® considerato come la figura simbolica dello sviluppo eterno. Dieci sono, inoltre, i dieci elementi della natura detti di lunga vita (sole, luna, montagna, acqua, pietra, albero, pianta eterna, tartaruga, cervo, gru). Un ulteriore elemento rappresentativo di questa forma √® la sua linea, che corrisponde al carattere cinese che significa dieci. Riferimento importante √® dato anche dalla parola coreana “Sip Chang Seng”, che significa crescita e sviluppo continuo della natura semplificata nei dieci elementi precedenti, dei quali due sono elementi celesti, tre risorse naturali, tre animali e due sono piante. Questi elementi danno all‚Äôuomo fede, speranza e amore. Dieci sono anche le nuove tecniche introdotte da questa poomse: opeun-son-nal-jireugi, son-nal-arae-makki, son-badak-kodureo-makki, hwangso-makki, bawi-milgi, son-nal-deung-momtong-hecho-makki, kodeo-olligi, sonnal-otkoreo-arae-makki, sonnal-deung-momtong-makki, chettari-jireugi.